Procurement Forum 2022
Contenimento della Spesa e Reperibilità delle materie Green nei mercati EU ed Extra EU 05 Maggio 2023 Milano - Novotel Ca Granda

Agenda

08:45
09:10
09:15

Il 2022 inizia con non poche difficoltà per i buyer che, fra post pandemico e crisi generata dal conflitto russo-uscraino stanno assistendo ad un aumento speculativo dei prezzi sino a quattro volte superiore al 2020 con un impatto sul prezzo finale. Il calo delle scorte rimette in moto la produzione, ma la speculazione crea instabilità e i costi dell'energia (+45%) non rendono semplici gli approvvigionamenti in tutto il globo.

  • Come il buyer può orientare le sue scelte di acquisto in risposta all’aumento dei prezzi?
  • La scarsa reperibilità delle materie prime spinge a un aumento della produzione industriale, quali impatti e complicazioni per una produzione sostenibile?
  • Produzione off-shore o reshoring: quali di modelli di business sono sostenibili per tutelare “made in”, contenere costi di logistica e di produzione e favorire automatizzazione dei processi?
  • Dal post pandemico alla guerra Russo-Ucraina assistiamo a un coas generalizzato. Quali mercati giocheranno un ruolo centrale nella produzione e distribuzione delle materie prime? quali nuove alleanze aiuteranno le imprese italiane nella gestione della crisi in corso?


Modera la discussione:

10:00

Entro il 2026 i progetti previsti dal PNRR dovranno essere completati portando al Paese positivi impatti sul PIL (+3,6%), sui Consumi privati (+1,9%), sugli Investimenti totali (+10,4%), sulle Importazioni (+4%) e sulle Esportazioni (+2,7%).

Ma quali sono i le opportunità attuative del PNRR? Quali vantaggi per le imprese italiane?

  • quale ruolo nella Cina nelle dinamiche Import/Export e i cali di produttività post pandemica?
  • prezzo e certezza di reperibilità quali variabili renderanno la Cina ancora una potenza globale?
  • quali altri nuovi mercati nel Far East aprono logiche di competitività nelle nuove politiche di approvigionamento post-covid?

Guida l'intervista:


10:15
  • Come garantire la continuità del business razionalizzando la spesa e mettendo in atto strategie di ottimizzazione efficaci
  • Quali servizi e soluzioni possono essere utili per migliorare l’efficienza degli acquisti diretti ed indiretti
  • Come si crea una partnership dall’elevato valore aggiunto grazie alla razionalizzazione dei fornitori


10:40


11:00
11:30

Per il trasporto internazionale, ci si attende un 2022 ricco di sfide: lo sbilanciamento dei flussi di merci Europa vs Cina si accentuerà, con quest’ultima che probabilmente creerà barriere alle esportazioni per garantire materiali per la crescita interna. La Brexit, lato suo cambia equilibri commericiali in EU.

  • Tempi di consegna, sostenibilità e stocaggio: la Cina resta ancora il paese più conveniente dove comprare?
  • Gli extra costi del post pandemia: come sono variati i costi di spedizione su rotaia, gomma, nave o aereo?
  • Dopo la Brexit quali difficoltà con il ripristino delle vecchie formalità doganali? quali impatti nei legami con i supplier d’oltremanica?
  • Regolamentazioni internazionali come cambia la relazione cliente/fornitore con il conflitto russo-ucraino?


Modera la discussione:

  • Andrea Morelli - Esperto in materia doganale con trentennale esperienza nel settore
12:00
  • Supply Chain Finance Sostenibile come punto di "unione" tra obiettivi del procurement e della tesoreria
  • Soluzioni di SCF per la creazione di rapporti di fiducia stabili e duraturi nel tempo con i fornitori: risultati per il procurement
  • Il caso di successo di SAPIO: numeri ed esperienza


12:15


12:30

I CPO gestiscono i rischi legati alla vulnerabilità delle filiere globali e delle delocalizzazioni produttive.
In tempo di crisi la dipendenza da determinate aree geografiche, settori e vie di trasporto ha evidenziato l’esigenza di avere un partner di fiducia con il proprio fornitore nel lungo periodo

  • Lo scouting fornitori e la loro validazione dopo la pandemia: Fonti informative e sistemi informatici a supporto per valutare in modo efficiente l’affidabilità ed effettuare lo scouting dei fornitori
  • La valutazione, la selezione e il monitoraggio delle varie fasi del processo di qualifica per i fornitori assicurano all’azienda la garanzia di avvalersi ad esempio di fornitori di qualità e di non esporre la stessa al rischio di commettere reati. Quali sono le regole per la qualifica dei fornitori?
  • Quali sono i rischi di mercato per affrontare la scarsa reperibilità? che ruolo assume il prezzo nella scelta del fornitore?
  • Come costruire fiducia e trasparenza nelle relazioni con i fornitori dopo il Covid e nell'emergenza bellica in corso?


  • Gabriele Luzzo - Operations - Supply Chain - Purchasing & Planning Manager Sutter Group
  • Claudia Nardelli - Responsabile Business Reputation Intelligence (Qualificazione Fornitori – Due Diligence Terze parti) Terna
  • Michela D'Amico - Responsabile delle Procedure di Acquisto ASL 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila Consiglio di Amministrazione di F.A.R.E.
  • Katya Aricci - CEO & Founder Arkadia Translations

Modera la discussione:

13:15
14:15

Un'intervista pensata per analizzare lo stile di leadership del CPO nel mondo VUCA (Volatility, Ambiguity, Uncertaintly, Complexty) e le modalità per prendere decisioni, definire obiettivi, motivare dipendenti strutturando processi di crescita e di innovazione.
Risulta indispensabile per le imprese riuscire ad analizzare gli ambienti esterni in maniera agile, gestendo e monitorando i rischi e pianificando strategie elastiche. quali benefici nella gestione coopertiva delle gerarchie?

Guida l'intervista:


14:35

Per tutto il 2021 ci siamo porti la bolla della pandemia e i rischi di business sono incredibilmente aumentati. Già dal Porter avevamo appreso che le 5 forze che agiscono sull’impresa fornitori, clienti, concorrenti, potenziali entranti e prodotti sostituti hanno impatto sull’ecosistema dell’impresa.
Gestire gli asset decisionali secondo le 3P è più che mai necessario.

  • Quali opportunità di investimenti sostenibili permettono la costruzione di un vantaggio competitivo proprio puntando sui fattori ESG, grazie anche alle occasioni transazionali offerte dai pacchetti governativi di stimolo e dalle modifiche regolatorie?
  • Quali investimenti permetteranno un ritorno concreto sulla redditività di impresa? Quali sacrifici devono fare le imprese per rispondere ai requisiti internazionali di sostenibilità?


Modera la discussione:

15:15

Vediamo più nel dettaglio in cosa consiste l’approccio “green” al public procurement e analizziamo gli elementi che possono renderlo non solo eticamente valido, ma anche conveniente e addirittura strategico per gli attori del settore pubblico.

Analizziamo le strategia d’azione ambientale per lo sviluppo sostenibile in Italia dove si stabilisce che almeno il 30% dei beni acquistati debba rispondere anche a requisiti ecologici; il 30-40% del parco dei beni durevoli debba essere a ridotto consumo energetico, tenendo conto della sostituzione e facendo ricorso al meccanismo della rottamazione

  • quali i benefici del GPP?
  • quale il ruolo della tecnologia nell'applicazione del GPP?


15:30
  • Come monitorare e migliorare lo svolgimento dei processi d’acquisto? Quali KPI misurare?
  • Come migliorare la gestione degli appalti e delle gare migliorando la standardizzazione dei sistemi di qualificazione, la semplificazione della comprova dei requisiti di partecipazione e l’applicazione automatica di criteri di rotazione trasparenti ?
  • Quali vantaggi nella gestione di piattaforme aperte e integrabili nell’ecosistema? Quali possibili soluzioni di collaborazione con i network fornitori?


Modera la discussione:

16:15

Si esaminerà come le nuove tecnologie digitali sono in grado di migliorare lo svolgimento dei processi interni e velocizzare comunicazioni e implementazioni di strategie nella gestione dei supplier e come è possibile implementare piani di sostenibilità nel rispetto dei principi ESG per un realizzare una green supply chain

16.15-16.45 Boardroom A: Green Procurement: People, Planet, Profit come asset di cambiamento strategico

Sviluppare una strategia di procurement sostenibile, intelligente ed efficace su scala globale misurando costi e benefici per imparare ad integrare i principi di sostenibilità e ESG sia nel processo decisionale dell’approvvigionamento, sia nella formazione professionale dei buyer e dei CPO.

Modera la discussione:

16.45-17.15 Boardroom B: Data Analytics & AI nei processi di Business Process Automation

Scoprire come le nuove tecnologie digitali sono in grado di migliorare lo svolgimento dei processi interni e velocizzare comunicazioni e implementazioni di strategie nella gestione dei supplier.

Modera la discussione:

17:15