Le nuove sfide della Formazione per i manager

Businessman on digital background using mobile phone finances application

Intervista a Francesca Cattoglio, Amministratore di IKN Italy e Spain a cura di Il Giornale delle PMI.

La digital trasformation e le nuove normative europee stanno creando nuove sfide all’interno del panorama aziendale, oltre a vere e proprie nuove figure professionali. In questo contesto, la formazione sta assumendo sempre più un’importanza strategica all’interno del mondo produttivo e dei servizi. In particolare, la formazione e il costante aggiornamento del management sono fattori chiave per la crescita e l’innovazione delle imprese e senza dubbio risultano tra le sfide più impegnative.

Francesca Cattoglio, Amministratore di IKN Italy e Spain

«È importante concentrarsi su una formazione caratterizzata da un lavoro di ricerca e di studio delle problematiche reali dei professionisti, perché solo così si potrà incidere positivamente sul lavoro quotidiano – afferma Francesca Cattoglio, Amministratore di IKN Italy e Spain – È per questa ragione che molti dei docenti dei nostri corsi di formazione sono uomini di azienda che capiscono le problematiche che un manager si trova ad affrontare tutti i giorni. L’obiettivo è trasferire un vero e proprio know-how per fare in modo che, i manager che partecipano ai nostri corsi, lo possano poi sfruttare nella propria attività lavorativa. In questi trentanni di attività in Italia abbiamo avuto, tra corsi ed eventi, 70.000 partecipanti di 20.000 aziende con la collaborazione di 10.000 tra relatori e docenti».

Lo scenario che si sta delineando vede più interazione e integrazione tra i ruoli aziendali. Talento, profonda conoscenza del mondo digital, flessibilità, forte spirito di adattamento al cambiamento, capacità di lavorare in team anche a distanza sono le doti necessarie per sopravvivere e avere successo in questa fase di forte cambiamento epocale.

Le molteplici possibilità offerte dal mondo digital, inoltre, sono essenziali per la crescita professionale e personale dei profili aziendali, ma alla conoscenza tecnologica deve necessariamente integrarsi una solida esperienza maturata sul campo. Millennials e profili senior devono quindi lavorare in sinergia, in costante apprendimento gli uni dagli altri.

«Per quanto riguarda la formazione delle Pmi la cosa fondamentale è massimizzare le risorse senza compromettere la qualità della formazione – continua Francesca Cattoglio– Come IKN Italy stiamo mettendo a punto un piano di progetti formativi specifici (ogni anno IKN Italy propone alle aziende oltre 100 nuovi percorsi formativi) che partiranno già verso la fine del 2017, ma che vedranno la piena esecuzione nel corso del 2018. Tra i nostri 30 eventi annuali segnalo l’Industrial Production Forum che ha come focus principale la rivoluzione tecnologica nella produzione e si rivolge alle Pmi del settore manifatturiero e l’Information Technology Forum, un tema molto caro alle Pmi che si stanno adeguando pian piano alla rivoluzione digitale».

Prossimi eventi e corsi


Partenariato Pubblico Privato

Come partecipare ai progetti di PPP, seguire il corretto iter documentale, organizzare la regia dell'appalto e condurre un'adeguata analisi dei rischi 28 Nov - 29 Nov 2017, Milano

Costruire un framework per la Data Quality

Come la data quality si traduce in termini di miglioramento del risultato economico 28 Nov - 29 Nov 2017, Milano

New Coaching and Mentoring for Improved Performance

Corso indicato ai talenti in fase di transizione verso ruoli di leadership e manageriali 28 Nov - 29 Nov 2017, Miano