Pianificazione doganale

Programma

Individuazione della ricaduta dei flussi di materie prime o prodotti finiti sulle griglie doganali agevolative

Analisi:
• della propria attività economica
• delle materie prime utilizzate
• dei mercati di contatto

Studio delle criticità rispetto alle competenze di valutazione e controllo doganale in ambito di:
• Tutela dei marchi
• Made in Italy
• Utilizzo di Specie Protette (animali e/o vegetali)
• Sicurezza dei prodotti
• Norme sanitarie

Individuazione delle VARIABILI che incidono sulla determinazione dei COSTI DOGANALI

Variabili Merceologiche e Valore
• Qualità
• Quantità e Valore
• L’Origine delle Merci
– Orgine preferenziale
– Origine non preferenziale

Sicurezza delle merci
• Il principio di libera circolazione delle
merci
• Le direttive comunitarie di c.d. vecchio e nuovo approccio
• La Marcatura CE: dove è necessaria
• Prodotti sprovvisti o con marcatura falsa
• Le Autorità di sorveglianza del mercato: poteri, compiti, sinergie
• Nozione di accreditamento
• Gli organismi di valutazione della conformità

PROGRAMMAZIONE DOGANALE ai fini di prevenzione

Procedure agevolative che permettono una sinergia ed economicità nei rapporti internazionali
• Perfezionamento passivo
• Perfezionamento attivo
• Depositi Doganali

Fiscalità e Dogane

Iva negli Scambi Internazionali
• Fiscalità degli scambi internazionali ed intracomunitari
• L’esportatore abituale
• L’iva negli scambi internazionali
• Rischi del compratore
• Rischi del venditore

Le dichiarazioni Intrastat

PROCEDURE DI SDOGANAMENTO sulla base dei differenti regimi doganali
La Domiciliazione
Clausole di reso delle merci

La Bolla Doganale
Le principali tipologie di bolle doganali
Gli aspetti su cui la dogana pone maggiore attenzione