PEST MANAGEMENT nell’Industria Alimentare

Programma

INQUADRAMENTO GIURIDICO E PROFILI DI RISCHIO AZIENDALE

    • Il Quadro Normativo di riferimento
    • Regole Cogenti
    • CE 178/02
    • responsabilità integrata di filiera
    • nozione di alimento a rischio
    • gestione del rischio a carico degli operatori
    • ruolo delle autorità
    • sistema di allerta rapido
    • Pacchetto Igiene (Reg. CE 852/04 e seguenti)
    • nozione di igiene degli alimenti
    • Requisiti generali e specifici
    • Norme Volontarie integrative

RESPONSABILITÀ E DANNI DA PREVENIRE

    • Responsabilità giuridiche
    • Natura ed estensione
    • Titolarità formali e attribuzioni possibili in capo ai singoli e all’organizzazione
    • Danni diretti e indiretti, il tema della reputazione
    • Prevenzione e Gestione dei Rischi
    • Organizzazione, deleghe e loro rilievo
    • Procedure di gestione delle crisi
    • Investimenti in termini di:
    • Risorse
    • Informazioni
    • Presidi
    • Assicurazioni e loro limiti

ASPETTI ENTOMOLOGICI SULLE SPECIE NOCIVE

    • Lepidotteri
    • Coleotteri
    • Ditteri
    • Blattoidei
    • Imenotteri
    • Acari

Oltre a:

    • Roditori
    • Uccelli
    • Rettili

DAL PEST CONTROL AL PEST MANAGEMENT: esperienze reali in azienda

–      L’adozione di pratiche virtuose nella disinfestazione nel controllo degli infestanti
Ø  concetto di Risk assessment e analisi delle criticità legate al prodotto

–      Criteri e strategie utili per compiere l’analisi della presenza di infestanti in uno stabilimento alimentare
Ø  mappatura delle aree critiche
Ø  sviluppo di un sistema di monitoraggio spazio – temporale delle specie da avversare
Ø  coinvolgimento degli OSA

I TRATTAMENTI
–     BPR, il punto sul regolamento (UE) n. 528/2012
–     Gli aspetti tecnici
–     Trattamenti di tipo chimico
Ø  Quali i vincoli
Ø  Quali gli sforzi e gli impatti in termini economici
Ø  Quando è opportuno ed economicamente intelligente utilizzarli

    • Le strategie emergenti

o    Impiego di prodotti corroboranti
o    Trattamenti con mezzi fisici

    • calore
    • criodisinfestazione
    • regolazione del microclima

o   Trattamenti biologici

LA DERATTIZZAZIONE MODERNA IN UN’ETICHETTA

Valutazione UE del rischio ambientale e per la fauna non bersaglio dei rodenticidi anticoagulanti, le nuove disposizioni:

  1. nelle tempistiche dei trattamenti
  2. nello smaltimento dei contenitori e delle esche

Il PEST CONTROL NELLA FILIERA VEGETALE: DAL CAMPO AL CONSUMATORE.

    • Organizzazione e controllo qualità nella filiera agro-alimentare
    • Reputazione e utilizzo dei marchi certificati
    • I rimedi fito-sanitari nei processi di:
    • Coltivazione, Raccolta e Stoccaggio
    • Trasporto e logistica
    • Conservazione
    • Atmosfera controllata
    • Funghicidi
    • Salubrità
    • innovazione e packaging
    • Gli impatti sulla conservabilità dell’alimento

IL PEST CONTROL NELLE NORME VOLONTARIE OGGETTO DI CERTIFICAZIONE

    • Analisi Comparata dei requisiti nelle norme di primario riferimento
    • ISO 9001
    • ISO 22000
    • Norma UNI/EN 16636:2015
    • Norma UNI 11381
    • La revisione in corso dell’ ISO 22000 – 220001: lo status ad oggi
    • Benefici economici e reputazionali legati alla certificazione della propria azienda
    • Benefici economici
    • Quali certificazioni per l’ingresso nei database CEPA
    • Selezione strategica dei fornitori sulla base delle verifiche di conformità da parte di terzi
    • Benefici reputazionali
    • Un’efficace gestione dei rischi

ANALISI DEI PERICOLI

    • Relazione con i tipi di alimenti e di aziende
    • Esclusioni
    • Stagionalità
    • Fluttuazione delle esche su base stagionale
    • Pericoli da gestire
    • Specie
    • Intrusione
    • Annidamento
    • Riproduzione
    • Individuazione dei limiti critici
    • Analisi dei veicoli di infestazione
    • accessi
    • derrate
    • imballi
    • pallets
    • Le buone pratiche igieniche
    • Definizione dei sistemi:
    • di protezione (pest proofing)
    • di monitoraggio
    • di intervento (lotta)

PROGETTAZIONE, MANUTENZIONE E MODIFICHE

    • Planimetria sito e macchinari
    • Definizione e gestione degli impedimenti all’accesso/annidamento
    • Progettazione delle strutture
    • Possibili adattamenti e modifiche di:
    • strutture
    • macchinari
    • strumentazione
    • Manutenzione delle strutture
    • Progettazione e Manutenzione
    • macchinari
    • strumentazione

MONITORAGGIO E INTERVENTI

    • Interno
    • Formazione del personale
    • Definizione delle funzioni interne
    • Planimetria delle installazioni di monitoraggio e dei punti critici strutturali
    • Check list di verifica periodica interna
    • Tracce
    • Presenza
    • Integrità strutturale
    • Strumenti di monitoraggio
    • Gestione della comunicazione
    • Azioni correttive
    • Verifica dell’efficacia
    • Gestione del rischio in caso di intervento esterno
    • Esterno
    • Analisi dei rischi in relazione:
    • al sito
    • alla stagionalità
    • al tipo di alimenti
    • Limiti critici
    • Sistemi di monitoraggio
    • Periodicità del controllo del monitoraggio
    • Sistemi di intervento
    • Registrazione degli interventi
    • Verifica dell’efficacia

L’INDUSTRIA DI SECONDA TRASFORMAZIONE E L’ATTIVITÀ DI PEST CONTROL: FOCUS SULLA PANIFICAZIONE

L’Importanza del controllo dello stabilimento

Gestione del Pest Control e riflessi in termini di:

  • Sicurezza alimentare
  • Ispezioni
  • Certificazioni